Migliori asciugatrici A+++, SLIM e SMART
Offerte – Più Vendute e classifiche con recensioni

MIGLIORI ASCIUGATRICI IN OFFERTA

MIGLIORI ASCIUGATRICI SLIM

MIGLIORI ASCIUGATRICI SMART

ASCIUGATRICI AEG

AEG T7DBE831



AEG T8DBE851



ASCIUGATRICI BEKO

BEKO DRX822W



BEKO DRY833CI



BOSCH WTW85449



ASCIUGATRICI BOSH

BOSCH WTW855R8IT



ASCIUGATRICI CANDY

CANDY CS H9A2DE-S



CANDY CS4 H7A1DE-S



ASCIUGATRICI ELECTROLUX

ELECTROLUX EW7HL82W4



ELECTROLUX RDH3874GDE



ASCIUGATRICI HOOVER

HOOVER DXO4 H7A1TCEX-S



ASCIUGATRICI HOTPOINT

HOTPOINT AQC9 2F7 TM2 1



HOTPOINT NT M11 82XB IT



ASCIUGATRICI IGNIS

IGNIS IGD 8200 IT



ASCIUGATRICI LG

LG RC80U2AV4Q



LG RC90U2AV2W



ASCIUGATRICI MIELE

MIELE TCJ 690 WP



MIELE TDB230WP



ASCIUGATRICI SAMSUNG

SAMSUNG DV80M50101W



SAMSUNG DV90M5000QW/ET

# Anteprima Prodotto Prezzo
1 Samsung DV90M5000QW Asciugatrice 9 kg, Bianco con Oblò Blu Samsung DV90M5000QW Asciugatrice 9 kg, Bianco con Oblò Blu 999,00 EUR 419,96 EUR


ASCIUGATRICI SIEMES

SIEMENS WT48Y7W9II



ASCIUGATRICI SMEG

SMEG DHT73LIT



SMEG DHT83LIT



ASCIUGATRICI WHIRLPOOL

WHIRLPOOL FT M11 82Y1 EU



L’asciugatrice è un elettrodomestico straordinario che durante la stagione invernale, o anche solo in assenza di adeguati spazi, consente di asciugare il bucato velocemente e spesso, grazie a specifici programmi di asciugatura, anche meglio del processo naturale. Vi proponiamo le recensioni di ben 24 modelli tra i più graditi e recensiti che vanno dalle migliori asciugatrici di classe A+++, ai modelli slim salvaspazio sino ai modelli con il miglior rapporto qualità prezzo. E come sempre chiuderemo questo nostro speciale con una pratica guida all’acquisto e utili consigli per la scelta della migliore asciugatrice e la sua manutenzione.

Per molti di noi l’idea di poter trasferire il bucato dalla lavatrice direttamente nell’armadio è un’utopia. Eppure la le moderne asciugatrici sono dotate di avanzati sensori in grado di determinare il grado di umidità del carico e programmi di asciugatura adatti ad ogni tipo di carico e per alcuni capi è realmente possibile riporli direttamente nell’armadio o nel cassetto. Ma quali sono le migliori asciugatrici? Quali sono i fattori da considera nella scelta dell’asciugatrice? Come regolarsi per la classe energetica?

Di seguito le recensioni di 24 modelli di differenti marche,  tutti acquistabili online direttamente su Amazon al miglior prezzo, con indicazione delle caratteristiche, una breve descrizione e l’aspetto di maggior pregio.

Note storiche e di carattere generale sulle asciugatrici.

L’asciugatrice è un elettrodomestico che permette di asciugare il bucato dopo il lavaggio in lavatrice, eliminando i lunghi tempi di asciugatura su stendibiancheria, soprattutto durante la stagione invernale e in caso di spazi esterni ridotti.

I primi modelli di asciugatrice, di origine francese, risalgono addirittura alla seconda metà del 1800, ma bisognerà aspettare il 1915 e lo statunitense Ross Moore per avere la prima versione elettrica di questo elettrodomestico, che in precedenza era manuale.

Il primo modello di asciugatrice elettrica con sportello, più simile alla versione odierna, viene brevettato sempre negli Stati Uniti nel secondo dopoguerra, e diventa un oggetto simbolo dell’emancipazione femminile in una società, quella americana, alle prese con un aumento vertiginoso di donne lavoratrici, che necessitano sempre di più di ottimizzare il tempo dedicato ai lavori domestici.

Oggi l’asciugatrice è diffusa in tutto il mondo, utilizzata con sempre maggiore frequenza da uomini e donne di tutte le età, con modelli sempre più efficienti, silenziosi e ad alte prestazioni, che permettono di avere in tempi brevi un bucato pulito, asciutto, profumato e morbido.

In commercio esistono diversi tipi di asciugatrice, che si distinguono soprattutto in due macro categorie: quelle con resistenza elettrica e quelle con pompa di calore. In questa breve guida per scegliere l’asciugatrice più adatta alle proprie esigenze, tratteremo solo i modelli a pompa di calore, con classi energetiche più alte e tecnologie più moderne.

 

Guida all’acquisto della miglior asciugatrice

Scegliere la giusta asciugatrice è molto importante, perché il prodotto più adatto porta sia a prestazioni particolarmente efficienti, che a un risparmio a lungo termine di energia e di denaro, senza dimenticare l’attenzione verso l’ambiente, sempre più importante nell’acquisto di un nuovo elettrodomestico. Vediamo nel dettaglio come orientarsi nella scelta dell’asciugatrice più adatta alle nostre necessità.

 

Che cos’è un’asciugatrice?

L’asciugatrice è un elettrodomestico piuttosto moderno, diffuso da pochi anni in Italia ma molto popolare in altri paesi del mondo, primo fra tutti il continente americano. Utilizzando l’asciugatrice è possibile asciugare i panni appena lavati in lavatrice in modo rapido ed efficace, senza la necessità di stenderli e attendere i tempi dell’asciugatura naturale.

 

In generale, un’asciugatrice è un elettrodomestico che toglie l’umidità dai tessuti appena lavati, permettendo di ottenere un carico di bucato pulito e asciutto in breve tempo.

 

Quanto pesa l’asciugatrice?

L’asciugatrice ha un peso che va dai 50 ai 70 chili. Le dimensioni variano leggermente in base ai modelli, ma sono molto simili tra loro. La larghezza standard è circa di 60 cm, pari a quella di una lavatrice, sopra la quale spesso si posiziona l’asciugatrice, mentre quella ridotta (o slim) è da 45 cm, anche in questo caso la stessa dimensione di una lavatrice salvaspazio. È importante che le misure corrispondano a quelle della nostra lavatrice, se intendiamo realizzare una struttura a colonna, installando quindi l’asciugatrice sopra la lavatrice. Questa operazione è quasi sempre possibile, occorre però comprare a parte un kit adeguato, che oltre a sostenere il peso dell’elettrodomestico, comprende un sistema anti vibrazioni che ne garantisce la stabilità.

 

L’aspetto esteriore di un’asciugatrice, al di là delle dimensioni, è del tutto simile a quello di una lavatrice domestica standard e, esattamente come per le lavatrici, ne esistono diverse tipologie strutturali: a libera installazione, a incasso, a colonna (da posizionare quindi sopra la lavatrice). La carica può essere sia frontale che dall’alto. Esistono alcuni modelli che integrano la funzione di lavatrice a quella di asciugatrice in un unico elettrodomestico (la lavasciuga).

 

Quanto bucato si può asciugare?

La capacità di carico di un’asciugatrice è molto variabile, dai 3,5 kg fino ai 9 kg per le versioni domestiche.

 

Come funziona l’asciugatrice?

Le asciugatrici attualmente in commercio si dividono in due grandi gruppi per quanto riguarda il metodo di funzionamento: prodotti a resistenza elettrica e prodotti con pompa di calore; i primi realizzano l’asciugatura attraverso il lavoro congiunto di una resistenza elettrica che genera calore e di una ventola che lo diffonde in modo omogeneo all’interno del cestello dell’asciugatrice. I modelli con pompa di calore invece, agiscono attraverso un compressore a gas refrigerante, che ricorda quello di un condizionatore d’aria. Il calore prodotto fa in modo che l’umidità della biancheria si condensi e venga raccolta in una vaschetta che necessita di essere svuotata alla fine di ogni ciclo di asciugatura.

 

Le asciugatrici a resistenza elettrica sono sempre più rare sul mercato, in quanto appartengono ad una classe energetica più bassa rispetto a quelle a pompa di calore, senza necessariamente avere un prezzo molto più conveniente. Gli unici modelli che raggiungono la classe energetica A sono quelli a pompa di calore, che sono quindi quelli da prendere in considerazione al giorno d’oggi, dove l’aspetto relativo al risparmio energetico è fondamentale.

 

Per quanto riguarda l’eliminazione dell’acqua raccolta durante l’asciugatura, esistono due tipi di asciugatrici: a condensazione e ad espulsione. Il primo è quello che raccoglie l’acqua in una vaschetta da svuotare manualmente, mentre il secondo prevede l’utilizzo di un tubo di scarico simile a quello della lavatrice. Quasi tutti i modelli nuovi di asciugatrice hanno la vaschetta di raccolta della condensa, ma sono dotate di tubo di scarico che può essere installato a discrezione del cliente. Sono ormai quasi scomparse dal mercato le asciugatrici che hanno esclusivamente l’opzione tubo di scarico. E’ importante sottolineare che le asciugatrici a espulsione hanno bisogno di essere installate da un tecnico specializzato, mentre quelle a condensazione non necessitano di installazione e possono essere messe in funzione direttamente dal cliente.

Quanto dura un ciclo di asciugatura?

Un ciclo di asciugatura dura mediamente 90-100 minuti ed è in stretta dipendenza del numero di giri di centrifugazione del precedente lavaggio in lavatrice. Anche i programmi dell’asciugatrice ed il tipo e quantità del carico possono incidere sull’effettiva durata del ciclo di asciugatura.

 

Come si misura l’efficienza energetica di un’asciugatrice?

È importante leggere sempre le etichette energetiche degli elettrodomestici che ci accingiamo ad acquistare. Ogni asciugatrice è obbligatoriamente fornita di questa certificazione, che la classifica per consumi energetici in 7 categorie, dalla D (la peggiore) fino alla A+++ (la migliore). Questa prima indicazione che vediamo immediatamente sull’etichetta è importante, ma non è la sola da tenere in considerazione. Guardando sotto, possiamo leggere nello specifico a quanto ammonta questo consumo di energia, valore espresso in kWh/anno, calcolato per 160 cicli del programma standard per capi in cotone a pieno carico e a mezzo carico.

Un altro importante dato che ci viene fornito dall’etichetta energetica riguarda le emissioni sonore, oggi sempre più contenute; ciò nonostante, è necessario ricordare che l’asciugatrice non è un elettrodomestico particolarmente silenzioso, quindi anche in questo caso è meglio orientarsi nella scelta verso apparecchi all’avanguardia, che si preoccupino di tenere sotto controllo la rumorosità.

L’ultima parte dell’etichetta energetica è diversa in base al tipo di dispositivo per l’eliminazione dell’acqua, a espulsione o a condensazione. Nel caso dei modelli a condensazione, decisamente più diffusi, troviamo la classe di efficienza di condensazione, che va da un minimo di D a un massimo di A.

Questo dato è significativo, soprattutto se intendiamo mettere l’asciugatrice in un ambiente poco areato, perché un’alta classe di efficienza di condensazione corrisponde a una minore diffusione di umidità nell’aria, fondamentale se si vogliono evitare fastidiosi problemi sia estetici che riguardanti la salubrità dell’aria che respiriamo in casa.

 

Come si sceglie la miglior asciugatrice?

Oltre ai consumi energetici sotto controllo, uno degli aspetti da valutare attentamente nella scelta di un’asciugatrice riguarda le funzionalità, oggi sempre più specifiche e adatte ad ogni tipo di tessuto. È necessario infatti che una buona asciugatrice abbia una varietà di programmi adeguata e possibilmente personalizzabile in base alle proprie esigenze, per evitare di avere capi troppo secchi, stropicciati e difficili da stirare, problemi tipici delle asciugatrici di vecchia generazione.

Partendo dall’ovvia considerazione che l’asciugatrice non è un prodotto fondamentale come la lavatrice, ci sono molti casi in cui l’acquisto di questo elettrodomestico è caldamente consigliato. È ideale innanzitutto per tutte quelle persone che abitano in appartamenti che non hanno uno spazio esterno, o ne hanno uno molto ridotto; in caso di impossibilità di stendere all’esterno, risulta sempre meglio asciugare i panni in un’asciugatrice, piuttosto che stenderli all’interno dell’ambiente in cui viviamo, soprattutto in salotti o camere da letto, sia per una questione puramente estetica, che per quanto riguarda l’umidità dell’aria, che diventerebbe troppo elevata e quindi insalubre.

L’asciugatrice è inoltre molto utile a tutte le persone che hanno necessità di lavare vestiti e biancheria molto spesso, per esempio in caso di famiglie con bambini, che non sempre possono permettersi di rispettare i tempi di asciugatura naturale dei capi.

Un’altra variabile da considerare è legata al posto in cui si vive: luoghi con un clima più freddo e umido sono sicuramente più adatti all’utilizzo di un’asciugatrice rispetto a quelli più caldi e secchi, dove l’asciugatura all’aria aperta è sempre consigliabile e comunque abbastanza rapida.

L’asciugatrice è un elettrodomestico che, pur non essendo essenziale, semplifica la vita di chi ha poco tempo e necessita di lavare e asciugare in modo rapido e semplice, senza più dover sprecare troppa energia e troppo denaro come accadeva un tempo.

 

Che prezzi hanno le asciugatrici?

Il costo di un’asciugatrice è leggermente più elevato rispetto a quello di una lavatrice, ma seguendo alcuni accorgimenti è possibile avere un buon prodotto al giusto prezzo.

Innanzitutto è importante non lasciarsi abbagliare da prezzi troppo bassi, poiché spesso corrispondono ad una classe energetica altrettanto bassa. Questo dignifica non solo avere un impatto ambientale elevato, ma anche spendere più soldi in bolletta, quindi a lungo andare questa soluzione risulta comunque più dispendiosa rispetto alla scelta di un’asciugatrice di ultima generazione, con classe energetica da A+ in su, che ha un costo leggermente più alto, ma permette di risparmiare a lungo termine.

È importante inoltre scegliere il prodotto adatto alle nostre esigenze; non è per esempio necessario avere un’asciugatrice troppo capiente se non abbiamo una famiglia numerosa, così come non serve comprare un prodotto estremamente specializzato in tessuti e programmi particolari, se poi si intende utilizzarlo per la biancheria quotidiana di cotone o tessuti sintetici.

Seguendo questi accorgimenti e tenendo sempre sotto controllo le offerte proposte online o nei negozi specializzati, si potrà sicuramente trovare il prodotto più adatto alle proprie esigenze, al giusto prezzo.

 

Quali sono le asciugatrici migliori?

Di seguito i nostri consigli finali per la scelta della miglior asciugatrice.

Fino a pochi anni fa l’asciugatrice non era un elettrodomestico particolarmente diffuso in Italia, soprattutto perché le condizioni ambientali e climatiche del nostro paese consentono abbastanza facilmente di asciugare la biancheria all’aria aperta, senza la necessità di spendere soldi e utilizzare spazio per un ulteriore elettrodomestico, oltre a quelli già presenti in casa.

Oggi però molte cose sono cambiate, primo fra tutti lo stile di vita delle persone, sempre più frenetico e legato ai ritmi di una vita che ci porta spesso a passare molte ore fuori casa, senza distinzione fra uomini e donne. Molti appartamenti, inoltre, non hanno spazi esterni adeguati allo stendibiancheria, soprattutto nelle grandi città dove, oltre a un inquinamento dell’aria diffuso, balconi e terrazzi spesso affacciano direttamente su strade trafficate, rendendo poco igienica e salutare l’asciugatura all’aria aperta.

Può quindi rivelarsi molto utile un ulteriore aiuto nelle faccende domestiche, a patto che si scelga un prodotto intelligente e adatto alle nostre esigenze, senza preoccuparsi di risparmiare eccessivamente, rinunciando alla qualità, o al contrario di avere elettrodomestici sofisticatissimi ma difficili da utilizzare e macchinosi nella manutenzione, che rischierebbero di complicarci la vita, anziché semplificarla.

È quindi fondamentale scegliere un’asciugatrice di ultima generazione, con consumi energetici e rumorosità contenuti, che si avvalga di una tecnologia avanzata nel trattare i tessuti di abbigliamento e biancheria, rispettandoli ed evitandone il deterioramento. La delicatezza e l’ergonomia del cestello, studiata per ridurre la formazione di pieghe, sono caratteristiche fondamentali per agevolare la stiratura o comunque la conservazione dei capi, al fine di ridurre il tempo da dedicare al bucato, senza però comprometterne la qualità. È utile ricordare che tessuti asciugati meccanicamente molte volte all’anno si rovinano presto, se non si dispone di un’asciugatrice con motore, tecnologie e sensori adeguati.

Oggi è sempre più facile e veloce informarsi e comparare tutti i modelli in circolazione attraverso la rete, consultando siti internet specializzati, guide informative e recensioni dei clienti.

Seguendo tutti i consigli contenuti in questa guida informativa, sarà possibile acquistare un elettrodomestico che diventerà immediatamente un prezioso alleato nelle faccende domestiche quotidiane, senza intaccare il bilancio familiare e permettendoci di risparmiare tempo ormai sempre più prezioso, che potremo dedicare ad altre attività, sicuramente più piacevoli dello stendere e ritirare i panni.

Vai a: Classe A+++-10%Classe A+++Classe A++Classe A+ColonneAccessori

 

Tags:

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close